AIEF: “GAIA AVRA’ BARRA A BRAILLE. OCCORRE TENERE ALTA ATTENZIONE SU DIRITTI STUDENTI DISABILI”

Torino, 25 maggio – “Questa mattina è arrivata una bella notizia. Gaia, una bambina di undici anni affetta da una malattia rara che la rende ipovedente, avrà la barra Braille, un ausilio indispensabile per usare il computer e studiare. Ieri, grazie alla rete delle associazioni del CCT, siamo venuti a conoscenza della richiesta di aiuto della mamma di Gaia, che denunciava di essere in attesa da Febbraio delle autorizzazioni da parte dell’Asl per l’ottenimento dell’ausilio. Come Aief ci siamo subito attivati inoltrando la segnalazione. Questa mattina la situazione è stata sbloccata. Ci tengo a ringraziare l’Asl Città di Torino e in particolare la Dott.ssa Masia e il Dott. Artuso per la celerità e la sensibilità.”Lo dichiara in una nota stampa Tommaso Varaldo, Presidente dell’Associazione Infanzia e Famiglia – AIEF

“La strada da fare perché il diritto all’istruzione per le ragazze e per i ragazzi con disabilità, anche lievi, non diventi un diritto violato è ancora lunga. E’ necessario richiamare all’attenzione tutti affinché venga sempre garantito il diritto all’istruzione per tutti, in particolare per i più vulnerabili. Come lo sono i professionisti dell’Asl anche noi siamo impegnati per questo”, conclude Varaldo